La via delle kasbah

marocco-kasbah-03

Nel sud del Marocco, in una valle dove le kasbah raccontano storie di signorotti, carovane e commercianti [English version below]

Nell’arido sud marocchino, un percorso sinuoso e circolare che parte e torna a Ouarzazate, passando per Erfoud ed Er-Rachidia, permette di addentrarsi in una valle ricca di suggestioni, detta delle ‘Mille Kasbah’ per la presenza di antichi castelli e cittadelle a punteggiare e interrompere il paesaggio sempre simile a sé stesso.

Il sole impietoso scalda la terra ocra e ne fa emergere le sfumature, ricavando ombre da questi edifici costruiti in passato con materiali naturali e perciò in grado di mimetizzarsi col terreno. Qualche oasi ogni tanto interrompe il monocromatismo e le palme, ricolme di datteri maturi a Ottobre, sono uno svago per gli occhi, oltre che un sollievo per il corpo e lo spirito.

Il piacere di fermarsi e scoprire anfratti, illuminati da una luce tagliente, concede la possibilità di scoprire dei microcosmi dove la vita prosegue nella tradizione nonostante l’afflusso massiccio del turismo. Nelle kasbah più frequentate dai gruppi organizzati (per particolarità e posizione) bisogna lasciare i vicoli più battuti e perdersi in un dedalo labirintico, senza riferimenti veri, per trovare granelli di autenticità. In quelle più piccole e defilate invece l’arrivo dello straniero è una festa per i ragazzini, che sfoggiano telefonini magari datati, ma ugualmente capaci di immortalare le rotondità caucasiche, sempre e comunque troppo esposte per quella latitudine e quelle consuetudini.

Altre paiono degli scheletri abbandonati lungo la strada, segnati dall’erosione delle tempeste di sabbia o dalle piogge periodiche e copiose; un programma governativo di recupero, in opera da un ventennio, ha consentito però la ristrutturazione e la preservazione di queste mura ferite dal tempo e dal degrado, ma ricche di un passato che racconta la storia di signorotti, commercianti, carovane e cammelli. Basta fermarsi un attimo ad ascoltare: i loro suoni vivono ancora in quel silenzio.

[Continua...]
Il Reportage è disponibile su richiesta

Sul Marocco / About Morocco
Città Imperiali / Imperial cities
Deserto e Rally delle Gazzelle / Desert

————————————————————————————
The kasbah road
In the south of Morocco, in a valley rich of history, the kasbah tell stories of landlords, merchants and caravans.
In the arid south of Morocco, a circular path leaves and return to Ouarzazate, passing through Erfoud and Er-Rachidia, leads into a valley full of suggestions, called of the ‘Thousand Kasbah’ for the presence of ancient castles and citadels to punctuate and stop the landscape always like itself.
The merciless sun warms the earth and brings out the nuances, extracting shadows from these buildings made of natural materials and therefore able to blend in with the ground. A few oases occasionally interrupts the monochrome and palm trees, filled with ripe dates to October, are a distraction for the eyes, as well as a relief for the body and spirit.
The pleasure to stop and discover ravines, illuminated by a sharp light, gives the opportunity to discover a microcosms where life continues in the tradition despite the massive influx of tourism. In the kasbah most frequented by organized groups (for their position) it’s necessary to lose in a labyrinthine maze, with no real references, to find grains of authenticity. Into smaller ones, the arrival of strangers is a party for the kids, which feature phones, perhaps dated, but still able to capture the roundness Caucasian, always too exposed for that latitude and the customs.
More skeletons lay abandoned along the road, marked by erosion of sand storms or by periodic rain; a government program of recovery has been working for twenty years until now, so to led the restoration and preservation of these walls injured by time and degradation, but rich of the stories of landlords, merchants, caravans and camels. Just stopping for a while it’s possible to hear their sounds that still live into silence.

[More...]
The Reportage is available on request.

About these ads

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Categorie: Marocco

Seguimi

Ciao, sono Barbara e questo è un messaggio automatico per la conferma del servizio di sottoscrizione al blog. Per favore, procedi come da indicazioni qui sotto.

Non c'è ancora nessun commento.

Dì la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: