Presenza

In un monastero etiope

Luci naturali soffuse e polvere che vi aleggia dentro copiosa. Un odore stantio di tempo trascorso sempre identico a sé stesso. Tende e tappeti per far rimbombare il silenzio. L’immobilità della fede tutt’attorno, finché gli sguardi s’incrociano attraverso una fessura ed è la vita.

Ethiopia, Debre Libanon 2011

Rispondi