Sulla via di Santiago

La conchiglia del Cammino di Santiago si palesa nelle strade di Francia

Aguzzando la vista per le strade delle cittadine francesi vien quasi da sorridere per la moltitudine di conchiglie che indicano il cammino verso Santiago de Compostela, il più celebre tra i pellegrinaggi europei. Da sud a nord, in quest’ultima esplorazione on the road, era quasi un gioco scovare il celebre simbolo e ricondurlo a dei tracciati sulla mappa.

Con partenza da Nôtre Dame de Paris la via Turonensis conduce, passo dopo passo, verso la Spagna. Davanti all’imponente Cattedrale di Chartres è posta la targa che segna il passaggio e la distanza dalla meta (1625km), mentre tra i castelli di Amboise e Blois (lungo la Loira), nelle vie di Tours e Bordeaux sono ampiamente visibili simboli e scritte. Secondo quanto dice la leggenda, questo percorso sarebbe stato seguito da Carlomagno per seppellire Rolando e i suoi compagni dopo la disfatta di Ronceveaux (agosto 778).

La conchiglia avvistata a Limoges indica invece il passaggio della via Lemovicensis, e quella a Saint Gilles – un minuscolo villaggio ai bordi della Camargue – è una piacevole sorpresa tra Arles e Toulouse nella via Tolosana.

Un puzzle si ricompone così sotto i piedi, mescolando geografia, storia, religione e turismo; un modo diverso per guardare i luoghi, concedendosi anche il lusso di soffermarsi su ciò che non ha stretta attinenza con l’itinerario intrapreso, ma che sembra il richiamo per una nuova strada da percorrere, perché ogni viaggio è legato in qualche modo a tutti gli altri.

Può anche interessare: Camino de Levante, in Spagna (partendo da Valencia)

Rispondi