Fish & Chips

fish&chips

Benché ultimamente si insinui che il piatto tipico inglese sia diventato il pollo al curry, la pietanza che più rappresenta il Regno Unito nell’immaginario collettivo resta il fish&chips (se non altro per reminescenze scolastiche).

Servito talvolta nei pub, è nelle impersonali tavole calde (tutte luci sintetiche – macchinari per cucinare grandi quantitativi – odore stantio di cibo) che questo piatto raggiunge la sua massima espressione: avvolto in una frittura di pastella, il merluzzo viene circondato da abbondanti patatine ovviamente fritte, magari accompagnato da una fetta di limone, e servito in piatti di carta o dentro scatole per alimenti da asporto anche se il pasto è ingerito nel locale stesso.

Il costo contenuto (attorno ai 5£) e l’abitudine a consumarlo riscontrata nei villaggi gallesi di medie dimensioni non pare scalfita più di tanto dagli onnipresenti sandwich globalizzati: dall’elettricista all’impiegato, dal fattorino al commesso, durante la pausa pranzo è consistente il numero di avventori che ordina la propria porzione, mentre la sera molti approfittano del take-away.

Un’osservazione diretta la mia, effettuata in diverse cittadine, masticando senza passione questa pietanza che – a onor del vero – non fa impazzire le papille gustative, sazia poco, ma ingrassa molto!

Nota: Le foto del piatto e del locale sono state scattate a Beaumaris, Wales 2012.

——————————————————
Dormito al Bishopsgate Hotel di Beaumaris

About these ads

Tag:, , ,

Categorie: UK

Seguimi

Ciao, sono Barbara e questo è un messaggio automatico per la conferma del servizio di sottoscrizione al blog. Per favore, procedi come da indicazioni qui sotto.

5 commenti su “Fish & Chips”

  1. agosto 30, 2012 a 12:45 pm #

    Ciao Barbara, che ricordi!
    Ho mangiato al Neptune la mia ultima sera in Galles, l’anno scorso.
    Adoro il fish & chips e tutto il regno unito è costellato di “chippy” favolosi.
    Il mio preferito è il Lobster Pot di Liverpool ma anche il Neptune si difende bene.
    A breve parlerò di un paio di Chippy incontrati sul mio cammino recentemente e degni di nota.
    Che bel post!

    • agosto 30, 2012 a 2:42 pm #

      Per fortuna non hanno ceduto troppo alla globalizzazione ed è stato un piacere scoprire che vi sono ancora molti… ‘chippy’ … e che sono frequentati.
      Alla fine vi ho fatto l’abitudine, però devo dirti che il gusto non mi ha mai pienamente soddisfatto, forse perchè non ho chiesto le salsine (come suggerisci nel tuo post sul Lobster Pot di Liverpool!)

  2. Giovy
    agosto 30, 2012 a 1:12 pm #

    Uffi, non so se ti è arrivato il commento di prima.
    Al Neptune ci ho mangiato anch’io e adoro tutto i chippy sparsi per il regno unito.
    Sono proprio una risorsa immensa

  3. agosto 30, 2012 a 4:18 pm #

    Yummie! Venite a cucinarlo a casa mia una sera?! Io l’ho ri-mangiato a Pasqua, a Camden ed era favoloso!

Dì la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: