Le case fuori bolla

Avete notato come sono storte le case di Amsterdam? Eccovi la spiegazione e qualche tips!

Le case di Amsterdam colpiscono per quella loro posizione accartocciata, pendente, visibilmente ripiegata come se si fossero definitivamente accomodate sulle fondamenta che poggiano nell’acqua, fino a una profondità di 18 metri. Oltre a un progressivo deteriorarsi dei pilastri su cui le abitazioni poggiano, che spiega il certe posizioni dei muri, la loro pendenza straordinariamente fuori bolla ha origine nella tassa che i proprietari dovevano pagare in proporzione alla larghezza della facciata.

Per ridurre al minimo il tributo vennero quindi edificate case alte in media tre piani, ma molto strette. Di conseguenza anche le scale interne erano (e sono) poco agevoli, rendendo impossibile il passaggio di grossi oggetti come il mobilio. Il problema venne risolto fissando un gancio sul tetto a cui attaccare una corda e creare una carruccola all’occorrenza. Aiutato poi dall’inclinazione in avanti della casa, il trasloco divenne semplice e fu salvaguardato anche l’intonaco delle case. Il sistema è tutt’ora in uso.

La casa più stretta di Amsterdam e d’Europa si trova al numero 22 di Oude Hoogstraat, poco distante da Piazza Dam e il Kloveniersbugwal: misura solo 2,02 metri, ovvero la larghezza di una porta con vetrina.

Rispondi