La vetta di Torino

Torino-Superga-Basilica

La collina di Torino non sarebbe la stessa senza la Basilica di Superga a caratterizzarla.

La si vede quando si arriva da Milano e pare già di esser arrivati, mentre mancano ancora alcune decine di minuti; la si vedeva uscendo dalla tangenziale in Corso Regina Margherita, prima che costruissero quel mostro dell’inceneritore, tanto utile alla nostra società consumistica; la si vede ancora da qualche alloggio ai piani alti, le cui finestre non sono coperte da nuove costruzioni  sorte come funghi in questo periodo di boom edilizio.

Superga è, insieme alla Mole, al Toret e al Cavallo di Bronzo, uno dei simboli della città, uno di quei punti di riferimento su cui si basano poche certezze granitiche e un profondo senso di appartenenza al territorio, alla sua storia e alla sua cultura. Da lontano, da qualsiasi angolazione si guardi, la Basilica – posta a 641 metri slm (contro i 239 metri di Torino) – pare identica per la sua struttura squadrata su cui si pone la grande cupola juvarriana. Bisogna invece andarle vicino per scoprire uno slanciato portico sul fronte, sorretto da otto colonne corinzie a cui si accede da una scalinata su tre lati.

Voluta dal Duca Vittorio Amedeo di Savoia per onorare un voto alla Madonna in caso di supremazia contro l’esercito francese nel 1706, venne ultimata venticinque anni dopo a causa del deficit delle casse reali. Oltre a essere uno dei punti ideali per assistere ai fuochi di San Giovanni (Patrono, festeggiato il 24 Giugno), è anche un luogo di pellegrinaggio per quanti visitano le Tombe Reali collocate nel sotterraneo, oppure rendono omaggio al Sacrario del Grande Torino. Una cerimonia commemorativa di tifosi granata si svolge infatti ogni 4 Maggio, per ricordare la data in cui la squadra più forte d’Italia dal 1942 al ’48 si schiantò contro il terrapieno posteriore della Basilica, provocando la morte dei calciatori e dello staff.

Non solo celebrazioni della vita trapassata portano però a Superga: gli Appartamenti Reali sono ugualmente visitabili, coi loro arredi di periodi diversi, e accoglieranno il prossimo 26 Maggio (Sabato) una visita a tema e una rappresentazione teatrale su Maria Vittoria dal Pozzo della Cisterna e il marito, il Amedeo di Savoia Duca d’Aosta (sovrani di Spagna per breve tempo nel 1870): un modo per esplorare e sentir vivere un posto iscritto nella Storia della città e della Nazione, approfondendo e venendo a conoscenza di aspetti magari poco noti.

Vi si arriva per una strada collinare che parte da Sassi, una storica borgata e se il bel tempo dovesse esser poi compagno della visita, vale la fatica di salire i 131 gradini della scala a chiocciola fino alla sommità della cupola e spaziare con lo sguardo su Torino tutta, spingendosi anche oltre, fino al Monviso, al Gran paradiso e al Monte Rosa, la corona alpina.

————————-

Info pratiche
Indirizzo: Str. Della Basilica di Superga, 75 – Torino
Come arrivare:
- in auto, dal centro: percorrere Corso Casale direzione fuori città; girare a destra all’altezza della Strada Comunale di Superga; percorrere la strada collinare che conduce alla Basilica.
- coi mezzi pubblici, dal centro: P.zza Castello: linea 15 direzione Sassi; P.zza Vittorio Veneto: linee 61 o 68 direzione Sassi; alla Stazione Sassi prendere la Tranvia a Dentera (verificare orari GTT)
Orario: variano a seconda del giorno e del periodo, in media: 10-17
Costi: Tombe Reali e Appartamento intero 4€ – ridotto 3€ ciascuno; Cupola intero 3€ – ridotto 2€
Nota: gli Appartamenti e le Tombe Reali non sono fotografabili

Può interessare anche: Don Bosco, i Savoia e l’ICI

About these ads

Tag:, , , ,

Categorie: Turin

Seguimi

Ciao, sono Barbara e questo è un messaggio automatico per la conferma del servizio di sottoscrizione al blog. Per favore, procedi come da indicazioni qui sotto.

Non c'è ancora nessun commento.

Dì la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: