Al- Karak, il castello conteso

giordania, al-karak

In Giordania, tra le mura del Castello dove si scontrarono crociati e mussulmani [English version below]

Il vento si infila nelle strette feritoie che illuminano i cunicoli e scende nei sotterranei della fortezza di Al-Karak, nel sud della Giordania, da cui talvolta, si dice, proviene ancora l’urlo di dolore dei prigionieri del terribile sovrano Rinaldo de Chatillon. Una disperazione che giunge fin sulle alte mura, da cui i prigionieri venivano crudelmente gettati.

Abbarbicato sulla cima di un’altura, a oltre 900 metri sul livello del mare, il castello è situato all’estremo meridionale di una roccaforte tutt’oggi abitata, ed è separato dalle case da un profondo fossato, quale ulteriore baluardo difensivo. Scrutando l’orizzonte dalla sua cinta, l’occhio non trova impedimento e spazia fin dove può: con la sua posizione dominante sulla vallata circostante, non stupisce che molti condottieri si siano affrontati e abbiano dato la vita di tanti soldati per la conquista e il dominio delle terre ad essa connesse.

La storia che queste mura raccontano è di guerre, dominio e sangue, in un’epoca che parte dal XII secolo e giunge fino ai primi del novecento.

[Continua...]
L’Articolo, compelto di fotografie, è disponibile su richiesta

Sulla Giordania anche:
- Giordania, la bellezza svelata
- Madaba, il mosaico della Terra Santa
- I prodotti del Mar Morto

————————————————————————————————————

In Jordan, between the walls of the castle where Crusaders fought Muslims.

The wind slips into the narrow windows that illuminate the tunnels and down in the dungeons of the fortress of Al-Karak, in southern Jordan, where sometimes, it is said, still comes the cry of pain of the prisoners of the terrible ruler Rinaldo de Chatillon. Despair that reaches into the high walls, from which the prisoners were cruelly thrown.

Perched on top of a hill, at 900 meters above sea level, the castle is located at the extreme southern end of a stronghold still inhabited, and is separated from the houses by a deep moat, which further defensive rampart. Scanning the horizon from his belt, the eye is unable ranges and how far they can: with its dominance over the surrounding valley, it is not surprising that many leaders have faced and have given the lives of many soldiers for the conquest and domain of the land associated with it.

The story of these walls tell of war, domination and blood, starting from the twelfth century and goes until the early twentieth century.

[Continue...]
Article and pictures
 are available on request

About Jordan:
- Jordan, the beauty revealed
- Madaba, Holy Land mosaic
- Dead Sea products

About these ads

Tag:, , , ,

Categorie: Giordania

Seguimi

Ciao, sono Barbara e questo è un messaggio automatico per la conferma del servizio di sottoscrizione al blog. Per favore, procedi come da indicazioni qui sotto.

Non c'è ancora nessun commento.

Dì la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: