Venaria Reale, la Reggia d’Italia

Nella maestosa Reggia di Venaria Reale ha luogo, fino al giorno 11 settembre, la mostra La bella Italia. Arte e identità delle città capitali, per celebrare i 150 anni dell’Unità nazionale.

All’interno della Citroniera e delle Grandi Scuderie realizzate da Filippo Juvarra, un percorso artistico ci porta nelle capitali culturali pre-unitarie (Torino, Firenze, Roma, Milano, Genova, Palermo, Bologna, Venezia, Napoli, Parma e Modena), esponendo i capolavori di artisti dall’antichità al Risorgimento. L’intento riuscito dell’esposizione, curata da Antonio Paolucci (Direttore dei Musei Vaticani) e messa in scena da Luca Ronconi, è mostrare come queste città siano giunte a un unico progetto unitario partendo da realtà e da un passato anche molto diverso. Le differenze vengono perciò evidenziate, ciascuna col proprio valore, per dimostrare come tante italie abbiano formato l’Italia.

Provenienti da grandi musei e da collezioni private di tutta la penisola, è possibile ammirare -tra gli altri- quadri e sculture di Giotto, Beato Angelico, Donatello, Botticelli, Leonardo, Raffaello, Michelangelo, Correggio, Parmigianino, Velasquez, Rubens, Bernini.

L’originale allestimento parte dall’idea concettuale di creare in interni uno spazio esterno. I quadri sono appesi a muri in costruzione, bianchi e coi mattoni in vista. Un tappeto di finta erba coperta da foglie segue il percorso unico e labirintico, alternandosi anche a specchi che creano preziosi giochi di riflessi di alcune delle 350 opere d’arte esposte.

Un modo per rivivere, in chiave moderna, le passeggiate di corte nelle gallerie reali durante le giornate fredde.

Rispondi